6 giugno 1937: l’ultima Coppa Italia rossoblu

Tratto da Pianetagenoa1893.net

Correva l’anno 1937, e nel caldo afoso di un torbido inizio d’estate il Genoa si giocava quello che poi sarebbe stato l’ultimo trofeo fino a questa parte. A Firenze, nella cornice dello stadio Berta (intitolato allora all’attivista fascista ucciso in alcuni scontri con i comunisti: poi si chiamò Comunale e attualmente Artemio Franchi), si giocava Genova 1893-Roma che terminò 1-0 per i rossoblù. L’italianizzazione forzata del nome inglese del club più antico d’Italia fu promossa dai dettami fascisti dell’ “autarchia linguistica”: ciò accadde anche per altre squadre, come l’Internazionale che mutò il nome in Ambrosiana-Inter. Nelle prossime pagine raccontiamo la conquista della prima e ultima Coppa Italia del Grifone: le foto (ad eccezione della seguente) sono tratte dal sito Almanaccogiallorosso.it.

foto genoa coppa italia 1937

1937: il Genoa conquista la Coppa Italia (Foto Genoa Cfc)

Il Genova 1893 aveva cominciato il proprio cammino dai sedicesimi di finale, essendo il blasone del club sufficiente ad evitare fastidiosi turni preliminari, infliggendo quindi alla Lazio una corposa sconfitta per 5-0. Era il Grifone allenato dall’austriaco Herrmann Felsner, quello che il 6 gennaio mise sotto chiave il passaggio agli ottavi di finale (tripletta di Perazzolo, doppietta di Pantani). Il Palermo, successivo avversario, fu matato da una rete di Figliola e da un’autogol del rosanero Tortora, entrambe le marcature siglate negli ultimi 5′ del secondo tempo. Ai quarti la truppa rossoblù si trovò davanti il Catania, agevolmente sconfitto senza troppi patemi d’animo: un rigore di Scarabello fece pendere la bilancia verso il Genova nel primo tempo, poi nel secondo si scatenò la furia del Grifone con Marchionneschi, Fasanelli e Perazzolo. Il Milan invece, ossia l’avversario che la sorte e il calendario designarono per la semifinale, era allora una forte compagine allenata peraltro dall’indimenticabile ex William Garbutt. L’inglese non fece sconti: dopo pochi minuti il Diavolo passò in vantaggio con Boffi, ma Figliola ristabilì in pari la contesa. Era il 30 maggio, mentre il 2 giugno il Grifone avrebbe ospitato gli avversari al Ferraris: un rasoterra precisissimo di Marchionneschi portò in vantaggio i liguri, Boffi illuse il Milan, poi un blitz sempre ad opera di Marchionneschi mise il punto definitivo sulla qualificazione del Genova 1893. Continua a leggere

Roma-Genoa 3-2

Serie A 2016/2017 – 38° giornata – 31/5/2017

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson (18′ Mario Rui); De Rossi, Strootman; Salah (8′ st Totti), Nainggolan, El Shaarawy (24′ st Perotti); Dzeko. A disp.: Lobont, Alisson, Bruno Peres, Vermalen, Juan Jesus, Grenier, Gerson, Paredes. All. Spalletti

Gona (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Gentiletti, Munoz; Lazovic, Cofie, Veloso, Hiljemark (11′ st Cataldi), Laxalt; Palladino (5′ st Ninkovic), Pellegri (24′ st Ntcham).​ A disp.: Zima, Rubinho, Burdisso, Beghetto, Morosini.​ All. Juric

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: 3′ Pellegri (G), 10′ Dzeko (R), 28′ st De Rossi (R), 32′ st Lazovic (G), 45′ st Perotti (R)

Ammoniti: Perotti, Dzeko (R)

Genoa-Torino 2-1

Serie A 2016/2017 – 21/5/2017 – 37° giornata

Genoa (3-4-2-1): Lamanna; Biraschi (31′ st Ntcham), Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Cofie, Veloso, Laxalt; Rigoni (18′ st Munoz), Palladino; Simeone (14′ st Pandev). A disp.: Rubinho, Zima, Hiljemark, Beghetto, Morosini, Cataldi, Pinilla, Ninkovic, Pellegri. All.: Juric

Torino (4-2-3-1): Hart; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Avelar; Acquah (16′ st Maxi Lopez), Baselli (17′ Lukic); Iturbe (23′ st Iago Falque), Ljajic, Boyè; Belotti. A disp.: Padelli, Cucchietti, Ajeti, Barreca, Carlao, Castan, Molinaro, Zappacosta, Benassi, Gustafson, Obi, Valdifiori. All.: Mihajlovic

Arbitro: Guida

Marcatori: 32′ Rigoni (G), 9′ st Simeone (G), 44′ st Ljajic (T)

Ammoniti: Rigoni, Veloso (G), Rossettini, Acquah, Lukic, Ljajic, Boyè (T)

Palermo-Genoa 1-0

Serie A 2016/2017 – 36° giornata – 14/5/2017

Palermo (3-5-1-1): Fulignati; Cionek, Goldaniga (26′ st Sunjic), Andelkovic (38′ st Gonzalez); Rispoli, Ruggiero, B. Henrique, Chochev, Aleesami; Diamanti; Nestorovski (15′ st Sallai). A disp.: Posavec, Marson, Trajkovski, Silva, Balogh, Punzi, Morganella, Lo Faso. All.: Bortoluzzi

Genoa (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Munoz, Gentiletti; Lazovic (26′ st Ninkovic), Rigoni, Veloso, Cataldi (21′ Palladino), Laxalt; Pandev, Pinilla (11′ st Simeone). A disp.: Zima, Rubinho, Cofie, Ntcham, Hiljemark, Beghetto, Taarabt, Morosini, Pellegri. All.: Juric

Arbitro: Doveri

Marcatori: 13′ Rispoli (P)

Ammoniti: Rigoni (G), B. Henrique (P)

Genoa-Inter 1-0

Serie A 2016/2017 – 35° giornata – 7/5/2017

Genoa (3-4-2-1): Lamanna; Biraschi, Burdisso, Gentiletti; Lazovic (29′ st Munoz), Miguel Veloso, Cataldi, Beghetto; L.Rigoni, Palladino (44′ st Cofie); Simeone (18′ Pandev). A disp: Rubinho, Zima, Ntcham, Hijlemark, Taarabt, Brivio, Morosini, Asensio, Ninkovic. All: Juric

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Andreolli, Nagatomo (36′ st Banega); Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Eder (27′ st Gabigol), Perisic; Icardi (27′ st Palacio). A disp: Carrizo, Radu, Joao Mario, Biabiany, Sainsbury, Santon, Brozovic, Yao, Pinamonti. All: Pioli

Arbitro: Damato

Marcatori: 25′ st Pandev (G)

Ammoniti: Lazovic, Biraschi, Burdisso, Rigoni (G), Nagatomo, Medel, Kondogbia (I)

Espulsi: Kondogbia (I)