Il Genoa da Papa Francesco

Dal sito Genoacfc.it

Marco Rossi incontra il Papa ©Genoacfc.it

Alle soglie del paradiso. Per un incontro che resterà indelebile nella storia del club di calcio più antico d’Italia. Una delegazione ufficiale del Genoa, guidata dal direttore generale Nicola Bignotti e dal ‘capitano dei capitani’ Marco Rossi, ha incontrato Papa Francesco al termine dell’udienza generale in Vaticano.

La notizia è che Papa Francesco è diventato genoano ad honorem, ricevendo, in un contesto di forte impatto emotivo e di commozione in ogni componente la nostra delegazione, una card Dna Genoa identica a quelle in circolazione (29mila) per i supporter del Grifo. Il Pontefice l’ha ritirata dalle mani di Marco Rossi con un sorriso, accompagnato da uno sguardo incuriosito e ha pronunciato queste parole: “Grazie, benedico tutta la squadra del Genoa”. Papa Bergoglio ha esaudito così il desiderio della società, non rivelato sinora pubblicamente, di poterlo annoverare formalmente nella comunità genoana.

E’ la prima volta in Italia che Papa Bergoglio, tifoso del San Lorenzo de Almagro, stessi colori sociali del Grifone, riceve un regalo del genere, a testimonianza dell’ammirazione che il club e la comunità genoana nutrono nei riguardi di Sua Santità. Nell’incontro de visu, Marco Rossi ha donato poi una maglia con la scritta Papa Francesco e il numero uno, oltre a un piatto d’argento celebrativo del 120° anniversario del Genoa Cricket and Football Club.

All’udienza la delegazione societaria, seduta in prima fila sotto l’altare, il palco e il sagrato di Piazza San Pietro, ha preso parte insieme a una rappresentanza del Little Club Genoa 1959, il club di tifosi più antico d’Italia e il primo a costituirsi con sede propria, nonché artefice dell’invito a presenziare.  “E’ stata un’emozione fantastica” racconta Marco Rossi. “Ho avuto il privilegio di incontrare il Pontefice e ringrazio di cuore per questa opportunità irripetibile. In quel momento, ci tengo a dirlo, ho sentito di rappresentare tutti i genoani di questo e altri mondi. Erano lì con me, con il Genoa”.

Oltre ai doni della società Rossi ha consegnato nelle mani del Santo Padre un piatto celebrativo realizzato dal Little Club, mentre la Fondazione Genoa 1893 ha fornito la riproduzione della stampa di un giornale dell’epoca, inerente l’amichevole disputata negli anni Cinquanta, allo stadio Ferraris, tra il Grifone e il San Lorenzo de Almagro. Era scritto nel destino.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...