Il Genoa ora è una squadra

Dal sito Canalegenoa.it

Premessa: nessuno si faccia illusioni.

Come già scritto la settimana scorsa, il Grifone per salvarsi dovrà lottare fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata di campionato.

Detto questo, si può però ora tranquillamente affermare che il Genoa è una squadra.Fase di gioco Parma-Genoa 0-0

Una squadra costruita con logica, tosta, con giocatori giusti nel posto giusto, con rincalzi validi pronti a subentrare in caso di bisogno ed un allenatore pragmatico, capace di trarre il meglio dai giocatori a sua disposizione.

Inutile piangere sul latte versato, ma se ad inizio torneo si fosse usato altrrettanto raziocinio nella costruzione del gruppo, forse si sarebbe potuto lottare per altri traguardi.

Sicuramente non si sarebbe dovuto soffrire in questo modo per evitare la retrocessione.

Quello che ora importa comunque è come l’atteggiamento dei giocatori rossoblu ed il loro approccio alle gare, siano completamente diversi rispetto ad appena qualche settimana fa.

Ballardini è risultato determinante sotto questo aspetto, ridando fiducia e motivazioni ad una squadra che sembrava impaurita e troppo spesso addirittura smarrita.

Ma le sue capacità non si riducono solo a questo aspetto, visto che Ballardini ha saputo anche trovare un giusto equilibrio tattico, schierando il solo Borriello in avanti supportato dagli inserimenti dei centrocampisti (guidati da un immenso Bertolacci), non dando in questo modo punti di riferimento ai difensori avversari.

Una scelta che si sta dimostrando vincente.

I due tecnici che lo hanno preceduto in questa stagione invece, nonostante siano entrambi professionisti seri e capaci, non sono riusciti ad essere altrettanto determinanti.

Le loro colpe caso mai sono forse di altra natura.

A De Canio si può infatti probabilmente imputare l’avallo di una campagna acquisti palesemente deficitaria, mentre a Delneri si può forse rimproverare di non essere riuscito a caricare della giusta “cattiveria” agonistica la truppa rossoblu e di non aver saputo adattare i suoi moduli di gioco al materiale umano a disposizione.

Onore dunque a Ballardini ed al suo pragmatismo, augurandoci che riesca a guidare senza intoppi la nave rossoblu verso una tranquilla salvezza.

Annunci

2 pensieri su “Il Genoa ora è una squadra

  1. La colpa più grave di De Canio è proprio essere uno yes man (uno dei tanti visti ultimamente) e di essersi fatto vendere i terzini destri l’ultimo giorno di mercato senza mai dire nulla. Sampirisi ci sarà costato almeno 4-5 punti.

    Del Neri non era semplicemente da prendere a campionato in corso ed è comunque su una china calante della carriera…

    Si doveva tenere Balla 2 anni fa…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...